Corsi di grafica e design a Roma
PRENOTA UN COLLOQUIORICHIEDI INFORMAZIONI

Smart like a maker – Work like a machine. Il Quasar alla Maker Faire 2014

Dal 3 al 6 ottobre il mondo dell’innovazione, della creatività e dal do it your self si radunerà a Roma per per la seconda edizione della Maker Faire – The European Edition.

Ospitata dall’Auditorium Parco della musica, la fiera degli artigiani digitali quest’anno vedrà protagonisti Quasar Design University e i suoi studenti-maker, che di ritorno dalla World Maker Faire di New York (19-21/09/14) si apprestano a presentare al pubblico romano e italiano i loro progetti: il simulatore MIDI BeeUno e il kinetik game Labyrinth.

SMART LIKE A MAKER – WORK LIKE A MACHINE

Nell’area delle università vi attendiamo nel coloratissimo spazio Quasar – curato dall’Art Director Alessandro Polia – che vi stupirà con un allestimento spettacolare, che crea una rete virtuale che collega l’area della nostra Scuola con gli stand dei nostri studenti-maker.
Ad accogliere i visitatori ci saranno i nostri studenti del corso di Web & Interaction con le presentazioni dei loro migliori progetti.

I PROGETTI DEGLI STUDENTI-MAKER DEL QUASAR

Con Labyrinth Amerigo Ievoli e Daniele Martini, studenti del corso di Web & Interaction, hanno dato nuova vita ad un gioco del passato. Nella versione tradizionale il giocatore doveva dimostrare la propria abilità indirizzando una pallina attraverso un labirinto senza farla cadere nei fori presenti lungo il percorso. Nella nuova versione, l’idea originale e il funzionamento restano immutati, ma sono stati implementati grazie alle attuali tecnologie di hand tracking.
E così, grazie a un sensore a infrarossi che aziona il meccanismo e muove i due servomotori, per guidare la pallina fino al traguardo bastano pochi gesti della mano che oscilla in aria senza toccare pulsanti o il gioco.

Per la sua originalità Labyrinth ha ottenuto dai responsabili della Maker Faire di New York il prestigioso riconoscimento Best in class. Scarica qui la presentazione di Labyrinth!

Con BeeUno, Fabrizio Jimenez ed Emanuele Tamburlani, anche loro studenti del corso di Web & Interaction, propongono invece un’innovativa console musicale composta da moduli esagonali di legno, che attraverso movimenti corporei o pulsanti fisici offrono la possibilità di creare piccoli brani musicali e generare particolari effetti sonori.

Attraverso Arduino, BeeUno funziona come un simulatore MIDI (Musical Instrument Digital Interface), il protocollo standard per l’interazione degli strumenti musicalli elettronici che consente il collegamento fisico tra vari dispositivi. Interfacciandosi con “F1 Studio”, un software per la produzione di musica, BeeUno riesce ad assegnare ad ogni componente un comando specifico, come ad esempio la modulazione di una nota attraverso il movimento della mano o la composizione di piccoli brani o note musicali con l’ausilio di vari pulsanti. Grande attenzione è stata riservata anche al design della console, interamente in legno e dipinta di colore wenge e giallo in modo da richiamare una struttura “a nido d’ape”. Da New York è stato attribuito a BeeUno il riconoscimento di Editor’s ChoiceScarica qui la presentazione di BeeUno!

UN BUONO FORMATIVO PER I VISITATORI DELLA MAKER FAIRE

I visitatori della Maker Faire che visiteranno lo spazio Quasar e gli stand dei nostri studenti-maker, potranno ritirare due cartoline diverse che, presentate insieme alla segreteria Quasar, danno diritto ad un Buono Formativo pari a € 500, spendibile per l’iscrizione ad uno dei corsi triennali post diploma di Quasar Design University: Web & Interaction, Grafica e Comunicazione Visiva, Habitat Design.

INGRESSO RIDOTTO PER STUDENTI QUASAR

Grazie alla partnership Quasar Design University-Maker Faire, studenti, gli studenti che presenteranno alla biglietteria la Q-Card hanno diritto all’ingresso ridotto di € 4,00, invece di € 10,00.

 

Carta Qualità Carta Qualità

© Quasar Progetto s.r.l. Privacy policy Cookies policy

Accreditamento Regione Lazio con Determina ​G00871 del 31/01/2017

Accreditamento Miur D.M. DEL 18 / 4 /2016