Corsi di grafica e design a Roma
PRENOTA UN COLLOQUIORICHIEDI INFORMAZIONI

WS Ambienti Interattivi

CORSI AUTORE/I
  • Bogdzinski Riccardo
  • Caminiti Giuseppe
  • Ievoli Amerigo
  • Jimenez Tituasan Milton Fabricio
  • Martini Daniele
  • Mauriello Fabio
  • Neri Marco
  • Notarianni Marco
  • Sauzzi Daniele
  • Tamburlani Emanuele
DOCENTI INSEGNAMENTO

WS Ambienti Interattivi

Obiettivo del workshop è stimolare realizzazioni pratiche – attivando anche una riflessione teorica – nel campo delle nuove tecnologie applicate alla comunicazione multimediale e agli ambienti interattivi.

Sono affrontati in modo dettagliato gli aspetti applicativi legati alla progettazione visuale, con particolare riferimento al software TouchDesigner.     [ www.derivative.ca ]

I progetti realizzati comprendono: manipolazioni audio/video/3D in real-time, realizzazione di applicazioni interattive e videoinstallazioni, gestione di multi-proiezioni e mapping, scenografie digitali e spazi performativi.

PolySound

STUDENTE: Emanuele Tamburlani, Fabrizio Jimenez

polysound

CONCEPT:

Un sistema di audio syncing orientato alla grafica generativa. TouchDesigner come sistema in grado di raccordare ussi audio provenienti da Ableton Live per realizzare effetti videograci interattivi. Un progetto di “User engagement” in grado di favorire non solo la performance dell’artista, ma anche di includere le persone presenti all’evento per supportare lo sviluppo di spettacoli audio-visivi altamente dinamici.

AMBITO D’ANALISI:

Performative Spaces – User engagement

OPERATORE:

[ CHOP:OSC, CHOP:AudioDevOut ] Smartphone, Tablet

 

 

Little Red Riding Hood

STUDENTE: Riccardo Bogdzinski, Giuseppe Caminiti, Marco Neri

little-red-riding-hood

CONCEPT:

Dai “librogame” ai video con svolta, un progetto di storytelling interattivo. Come le scelte prese nel gioco – e nella vita – possono inuenzare il resto della storia. Un sistema interattivo di narrazione in cui il partecipante può interpretare in modo creativo lo svolgimento del racconto o disporre di nuovi strumenti di scrittura creativa. Sta al partecipante, decidere la strada con un briciolo di buon senso e, allo stesso tempo, di fantasia!

AMBITO D’ANALISI:

Nonlinear storytelling

OPERATORE:

[ CHOP e TOP:Switch, TOP:MovieIn, Touch Out/Touch In]

 

 

Be Happy

STUDENTE: Daniele Sauzzi, Amerigo Ievoli

be-happy

CONCEPT:

Un’installazione in grado di attivare le capacità psico-motorie dei partecipanti per ottenere lo svolgimento di una storia. Un meccanismo ludico in cui gli spettatori stimolano la propria curiosità in un set circolare che avvolge il racconto e lo dispone in diversi piani di profondità, attivando così una percezione dinamica.

AMBITO D’ANALISI:

Cinematic Storytelling

OPERATORE:

[CHOP:Kinect, DAT:Folder]

 

 

Virtual Windows

STUDENTE: Fabio Mauriello

virtual-windows

CONCEPT:

Una nestra digitale in grado di coinvolgere l’utente nell’interazione, suggerendo il movimento. Percezione dinamica e sensazione di profondità si combinano in un’installazione che sfrutta le potenzialità di tracciamento della Kinect per attivare l’effetto di parallasse, donando profondità a scatti fotograci appositamente post-prodotti.

AMBITO D’ANALISI:

Dynamic Perception, Parallax Effect

OPERATORE:

[CHOP:Kinect, COMP:Geo] Realtime compositing

 

 

Catch The Fly

STUDENTE: Fabio Mauriello, Marco Notarianni

catch-the-fly

CONCEPT:

Il semplice meccanismo del punta e clicca si trasforma in una intuitiva interfaccia gestuale che consente alla nostra mano di diventare il controller di questo spiritoso gioco. Inseguire il fastidioso insetto e riuscire a catturarlo non è mai stato così difficile!

AMBITO D’ANALISI:

Natural Interaction, Gestural Interface

OPERATORE:

[CHOP:LeapMotion, CHOP:LFO]

 

 

Speedy Towers

STUDENTE: Bogdzinski Riccardo, Caminiti Giuseppe, Ievoli Amerigo, Jimenez Tituasan Milton Fabricio, Martini Daniele, Mauriello Fabio, Neri Marco, Notarianni Marco, Sauzzi Daniele, Tamburlani

speedy-towers

CONCEPT:

CamSchnappr come strumento di collimazione tra camera virtuale e sistemi di proiezione video. Fra i diversi processi per la realizzazione di un videomapping, dalla mascheratura all’editing per punti, CamSchnappr rappresenta, unico nel suo genere, un sistema in grado di far coincidere con precisione contenuti digitali e superci reali.

AMBITO D’ANALISI:

Collimazione e processi proiettivi

OPERATORE:

[ CHOP:OSC ] Smartphone, Tablet, CamSchnappr

Carta Qualità Carta Qualità

© Quasar Progetto s.r.l. Privacy policy Cookies policy

Accreditamento Regione Lazio con Determina ​G00871 del 31/01/2017

Accreditamento Miur D.M. DEL 18 / 4 /2016