• en

23 gennaio 2019

Lecture: Joachim Fargas e la simbiosi tra arte, scienza e tecnologia

 

 

Joachim Fargas è un artista, un ingegnere, uno scienziato.

Uno scienziato che usa l’arte per promuovere la scienza, un artista che usa la scienza per immaginare utopie e proposte possibili. I suoi lavori integrano arte, scienza e tecnologia per promuovere i temi della vita, della protezione dell’ambiente e delle relazioni umane.

I suoi progetti includono installazioni in Antartide, tra cui “Don Quixote against climate change”: un gruppo di mulini a vento che tentano, inutilmente quanto Don Quixote, di generare freddo per conservare i ghiacciai del Polo Sud.

Un altro esempio è "Big Brain Project", un sistema di colture di cellule neuronali sparse per il mondo e connesse attraverso internet. Questo cervello ibrido e universale combina materia organica e tecnologia per mostrare i paralleli tra la connessione digitale e il concetto di sinapsi. L'installazione esplora l’esperienza di un’esistenza tecnologicamente senza limiti definiti, frammentata e interconnessa.

Joachim Fargas terrà una lecture su sull'interconnessione tra scienza, arte e tecnologia e sulla sua attività di scienziato-artista presso Quasar giovedì 24 gennaio alle ore 18:00.

Whatsapp
Scroll Inizio Pagina