• en

'
Andrea Molinaro
Andrea Molinaro
Andrea Molinaro
Andrea Molinaro

Andrea
Molinaro

Da un’agenzia di comunicazione al garden design. Grazie al corso di Architettura dei Giardini, Andrea Molinaro riesce a compiere con successo il salto tra due mondi professionali tanto distanti e a trasformare la sua passione per i giardini nella sua professione principale, dando vita ad una sua società, AbitoVerde che si occupa a 360° delle aree verdi: dalla progettazione, alla loro realizzazione, alla successiva manutenzione. Con in tasca una laurea in Economia Aziendale e diversi master, (uno in economia e gestione dello sport e l’altro in marketing non convenzionale) e sul curriculum alcuni anni di lavoro in un’agenzia di comunicazione, Andrea sente di non riuscire ad esprimere in pieno i suoi talenti. Decide quindi di mettere in discussione le certezze professionali acquisite fino a quel momento per ricominciare, ponendo al centro questa volta la sua vera grande passione. Quella per l’ambiente, il paesaggio e l’architettura.

“Sono cresciuto in mezzo al verde, ho avuto la fortuna di avere un papà giardiniere ‘vecchia scuola’ da cui ho appreso i segreti del mestiere. Sentivo però che mancava qualcosa che mi permettesse di esprimere la mia creatività. È per questo che ho scelto il corso di Architettura dei Giardini del Quasar. Dallo studio della storia dei giardini fino all’insegnamento di AutoCAD, tutto il percorso formativo è stato fondamentale per cambiare la mia idea di verde. Mi sono seduto il primo giorno di corso da giardiniere e mi sono alzato l’ultimo giorno da progettista”. Così racconta Andrea le motivazioni che lo hanno condotto al Quasar.

Ottenuta la qualifica di garden designer, comincia a lavorare subito realizzando giardini privati e spazi condominiali, fino a quando fonda AbitoVerde – Giardini su misura, azienda in grado di seguire i clienti in tutte le fasi: dalla progettazione alla fase esecutiva.

“Ho sfruttato le mie conoscenze nel campo dell’economia e del marketing, ma soprattutto ho messo in campo le mie diverse competenze nel verde: il lato più creativo del progettista si è fuso con quello più pratico del giardiniere”.

L’ultimo progetto realizzato da AbitoVerde è un “Sottoscala Newyorkese, esposto al Festival del Verde e del Paesaggio 2015, nella categoria progettisti. L’idea – realizzata in collaborazione con Vamoss di Claudio Colaneri e Francesca Farenga, altri due diplomati del corso di Architettura dei Giardini, era valorizzare un sottoscala di 10 mq sfruttando al meglio la verticalità delle pareti. Kokedama e quadri vegetali realizzati da Claudio e Francesca, parete verde con graminacee e arredo ottenuti da materiali di riciclo hanno decretato un grande successo di visitatori. “Come fondatore di AbitoVerde sono soddisfatto degli ottimi risultati che sto ottenendo. Per il resto, semplicemente … se son rose fioriranno”, racconta Andrea Molinaro che guarda al suo futuro professionale mantenendo intatto il suo sguardo curioso e il desiderio di continuare ad apprendere cose nuove.

Scroll Inizio Pagina